giovedì 29 dicembre 2016

Senilità di Italo Svevo (Mondadori)

Enormemente apprezzato da James Joyce, sia per affinità di stile sia per il suo carattere introspettivo,Senilità, il secondo romanzo di Italo Svevo, è un viaggio nelle profondità psicologiche del protagonista. La vicenda ruota intorno alla storia d’amore tra Emilio Brentani e Angiolina, una sfrontata “figlia del popolo” che dà sfogo senza inibizioni alle proprie pulsioni sentimentali. Emilio, giovane impiegato con velleità letterarie, vive immerso in sogni ben lontani dalla realtà quotidiana, e nonostante i suoi trentacinque anni è affetto da una sorta di senescenza precoce che lo conduce a cullarsi nell’attesa di qualcosa di grande che non realizzerà mai, come una “potente macchina geniale in costruzione, non ancora in attività”.

Nessun commento:

Posta un commento