venerdì 2 dicembre 2016

La cucina del dottor Freud di James Hillman e Charles Boer. Traduttore: V. Serra Boccara (Cortina Raffaello)



Se ormai l’universo dei fornelli sforna libri, reality, e purtroppo molte banalità, e dunque imperversa in Italia come un po’ in tutto il mondo la mania del cucinare e della cucina, fortunatamente esistono serie case editrici come Cortina editore, che portano in libreria lo splendido lavoro dal titolo “La cucina di Freud” a cura di James Hillman e Charles Boer con le entusiasmanti illustrazioni di Jeff Fisher.  In una brillante elencazione di casi patologici, isterie, e deviazioni sessuali riccamente descritte, il libro diventa una pietra miliare da non perdere assolutamente, se non altro per scorgere la pulsioni latenti nascoste dietro ogni ricetta. Il padre della psicanalisi si scaglia contro diete, approva sensuali prelibatezze, vaga con le sue memorie di indagatore dell’inconscio lungo i sentieri di casi clinici da lui analizzati e che suscitano da subito, attenzione e qualche inquietudine al lettore non troppo forte di stomaco. Libro assolutamente destinato tanto ai golosi di aneddoti sui più illustri personaggi della psicoanalisi ma anche a quanti vorranno divertirsi a trasformare in piatti fumanti le proposte di questo singolare ricettario in salsa austriaca.

Nessun commento:

Posta un commento