mercoledì 30 novembre 2016

Quando amavamo Hemingway di Naomi Wood. Traduttore: I. Vaj (Bookme)

Non si tratta soltanto di una storia coinvolgente e pregna d’atmosfera, scritta in maniera sublime; non si tratta del solito libro scritto bene confezionato ad arte dal quale non si riesce a staccarsene nemmeno un istante; non si tratta solo di 320 pagine appassionate cariche di intrighi, tradimenti, momenti di intimità devastante … L’autrice è stata semplcemente sublime, ha scritto letteratura pura, incalzante, congegnata come un cronografo svizzero. Si tratta del ritratto impietoso del grande scrittore americano a quattro voci, fatto dalle quattro donne che lo hanno amato, odiato, cercato e respinto, donne che hanno frequentato la Hemingway University, nonostante i terribili sbalzi d’umore, nonostante tutto … La Wood parla attraverso loro, e di sicuro possiamo asserire che in un certo qual senso a quelle donne nel pieno di mille tempeste, una rivincita coi fiocchi gliel’ha fatta avere
La Trama - La prima è Hadley, la moglie dei giorni “poveri e felici” che precedono la fama e il successo. Hadley del piccolo appartamento mal riscaldato a Parigi – la stessa che, in un momento di distrazione, perde per sempre la valigetta contenente i preziosi manoscritti del marito. Poi c’è Pauline, per tutti Fife, dal fisico acerbo e perfetto, ricca ed elegante, inevitabile fin dall’istante in cui gli appare per la prima volta avvolta in un soprabito di cincillà. Dopo viene Martha, reporter leggendaria, compagna coraggiosa nel cuore esplosivo e disperato della Guerra Civile Spagnola. E infine Mary, l’ultima – sposata a Cuba e abbandonata in Idaho in modo persino più crudele e definitivo delle altre. Hadley, Fife, Martha e Mary: sono le “Signore Hemingway” cui dà voce questo celebrato e luminoso romanzo. Quattro mogli, quattro donne tra le tante amate e tradite dallo scrittore più famoso e tormentato della sua generazione. Tra la Parigi degli Anni Venti e Key West, tra Cuba e l’America della Guerra Fredda, le quattro Mrs. Hemingway si passano il testimone per raccontare una storia densa di passioni e tradimenti, di intrighi, ambizioni e gelosie. Perché dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna. E qualche volta persino più di una.

Nessun commento:

Posta un commento